REIDROMIN
Polvere Solubile

MISCELA DI ADDITIVI PER L’ALIMENTAZIONE DEI COLOMBI

 

COMPOSIZIONE PER KG:
Glicina (L-Glicina 90% - H2O 0,2%) g 160 - Sodio cloruro (Na 38%, ceneri insolubili in HCI <1%) g 140 - Sodio bicarbonato (Na 27%) g 100 - Potassio citrato (K 36%) g 105 - Potassio fosfato (K 28,5% P 22,5%) g 70 - Calcio lattato (Ca 12,8%) g 20 - Magnesio solfato (Mg 9,8%) g 8 - Destrosio q. b. a g 1.000.

INDICAZIONI:
Il « REIDROMIN » trova utilizzazione ogni qualvolta occorra contribuire alla rapida correzione o alla prevenzione di stati di disidratazione e di variazioni del bilancio elettrolitico causati da stress, sforzi atletici, trasporto, diarree. Il « REIDROMIN » è un'associazione di sali (elettroliti), glicina e destrosio in concentrazioni ottimali per un effetto sinergico finalizzato a migliorare il reciproco assorbimento, l'assorbimento di acqua e il riequilibrio del bilancio elettrolitico. Infatti il sodio, il destrosio e la glicina influenzano reciprocamente il loro assorbimento a livello dell'apparato digerente. Il destrosio ed il sodio favoriscono l'assorbimento dell'acqua. Il bicarbonato, oltre alla funzione di ripristino dei sistemi tampone del sangue quindi della capacità di neutralizzare l'acidosi metabolica, a sua volta favorisce l'assorbimento del sodio. I sali di potassio ed il bicarbonato, sono necessari per rimpiazzare le notevoli perdite di tali sostanze che si hanno nei casi di intensa sudorazione, sforzi e diarree. L'ipopotassiemia, conseguente in tali situazioni può provocare adinamia, astenia, alcalosi metabolica. I sali di magnesio hanno una funzione preventiva degli stati di tetania ipomagnesiaca. I sali di calcio servono a ripristinare rapidamente gli ioni calcio persi evitando stati di ipocalcemia che possono determinare insorgenza di tetania, alterazione della contrattilità muscolare, insufficienza circolatoria. I sali di acidi deboli (citrato, lattato) contribuiscono alla formazione dei bicarbonati e stimolano l'assorbimento dei sodio e dell'acqua. Il « REIDROMIN » va somministrato preferibilmente in acqua da bere alla concentrazione di 20 g per litro poiché in queste condizioni si raggiunge l'osmolarità di 300 mosm/Iitro ottimale per ottenere il massimo assorbimento di acqua e il conseguente rapido riequilibrio di tutte le situazioni ioniche dell'organismo.

DOSI D'IMPIEGO PER COLOMBI:
5-10 g per litro d’acqua


CONFEZIONI:
g 50 – g 600

foto: www.agraria.org